Cipolla di Tropea: Che cos’é, perché è così famosa? Dove acquistarla?

cipolla di tropea: mini guida

Cipolla di Tropea: Che cos’é, perché è così famosa? Dove acquistarla?

Conosciuta affettuosamente come la regina rossa dagli italiani, la cipolla di Tropea è tra le cipolle più dolci e deliziose del mondo.

Ci dirigiamo verso la bellissima località balneare calabrese di Tropea per scoprire cosa rende questi iconici allium così speciali.

 

 

Cipolla di Tropea: dove si trova? 

Amalfi e Sorrento in Campania possono attirare tutta l’attenzione dei turisti, ma a 400 chilometri lungo la costa, la Calabria vanta alcune coste altrettanto meravigliose.

Lo scenario a sud non vanta la bellezza splendente e da cartolina della Penisola Sorrentina, ma è molto più drammatico: tutte le formazioni rocciose frastagliate, le pianure polverose e le alte scogliere che si affacciano, con la faccia di pietra, verso il blu cobalto scintillante del Mar Tirreno.

Di tutti i luoghi drammatici in Calabria, non sono più sorprendenti dell’antico monastero basiliano di Santa Maria dell’Isola.

Seduta orgogliosamente in cima a una roccia gigante appena al largo della città costiera di Tropea, la chiesa medievale si erge dall’oceano circondata da pareti a strapiombo e pareti rocciose.

 

 

La storia…

Originariamente costruito tra il VI e il IX secolo, il monastero ha subito molteplici terremoti ed è stato più volte ricostruito.

Oggi rappresenta un’immagine iconica della Calabria, non solo la perfetta sintesi della aspra bellezza della Calabria, ma anche dello spirito instancabile della sua gente.

Ci sono altre immagini iconiche in Calabria, tuttavia: campi di fiori di liquirizia giallo brillante a Rossano, infiniti boschetti di agrumi e bergamotto intorno a Reggio Calabria e enormi boschi di castagni intorno a Spilinga, dove la gente del posto lega migliaia di legami di ‘nduja in vecchi capannoni e dipendenze.

Lungo le ripide scogliere di Tropea e intorno alla costa fino alle città di Zambrone, Briatico e Capo Vaticano, i contadini coltivano un’altra specialità calabrese: le Cipolle Rosse di Tropea, altrimenti note come cipolle di Tropea.

 

 

Cipolla di Tropea: Perché è così famosa? La sua Storia

Conosciute per la loro incredibile dolcezza e aroma, le origini della cipolla di Tropea sono in gran parte sconosciute, ma quasi certamente non hanno avuto inizio sulla costa tirrenica.

C’è un consenso tra gli storici del cibo sul fatto che le cipolle probabilmente arrivarono sulla penisola italiana attraverso i Fenici e i Greci, che navigarono e commerciarono attraverso gran parte del Mar Mediterraneo circa 3.000 anni fa.

Nel periodo medievale, Tropea aveva rivendicato bene come proprio l’allium rosso vivo – numerosi resoconti di questo periodo si riferiscono a cipolle rosse di Tropea.

Sebbene le cipolle crescano in tutta la regione, il terreno sabbioso e il clima più mite vicino alla costa producono le cipolle più dolci del grappolo.

 

 

Cipolla di Tropea: perché è così buona?

Una buona cipolla di Tropea è molto, molto più dolce della tua cipolla rossa media, ma contrariamente all’opinione popolare, questo non è perché hanno un contenuto di zucchero più elevato.

In realtà hanno un contenuto di acido piruvico molto più basso, che le rende molto meno dure e pungenti e lascia trasparire gli zuccheri naturali.

Secondo la gente del posto, il segno di una buona Cipolla Rossa di Tropea è che si mangia come una mela!

Spesso pensiamo che le cipolle di Tropea siano tutte uguali, ma in realtà sono disponibili in tre tipi distinti. Innanzitutto, c’è la cipolla fresca, raccolta ad aprile, con un lungo stelo e un bulbo rosso-viola.

A giugno viene raccolta la cipolla da serbo, la cipolla rosso vivo a forma di siluro che di solito pensiamo come una cipolla di Tropea.

E infine, il dolce cipollotto bianco arriva ad ottobre, somigliante ad un cipollotto sia nell’aspetto che nel sapore.

 

cipolla di tropea: mini guida

Cipolla di Tropea: come si utilizza in cucina?

L’incredibile dolcezza della cipolla la rende un vero tuttofare nei piatti locali: si mangia in panini, primi piatti, hamburger e insalate e viene tagliata generosamente sulla pizza.

Lo vedrai spesso servito come antipasto: le cipolle si adattano bene alla griglia, alla tostatura e in particolare alla cottura al sale, ma a volte vengono mangiate crude con un filo d’olio.

La frittata è un’altra deliziosa prelibatezza locale, dove le cipolle vengono leggermente sudate e poi cotte in una frittata.

Le cipolle di Tropea fanno anche un’ottima marmellata: i locali uniscono le cipolle ai peperoni dolci e le cuociono per ore, creando una deliziosa pasta da spalmare sui crostini o da mangiare con salumi e formaggi.

Se ti senti davvero avventuroso, vai da Tonini Gelato in città e ordina una pallina del leggendario gelato alla cipolla rossa di Antonio La Tore.

È un’esperienza bizzarra, anche se forse non così sbalorditiva come il suo gelato “nduja”, ma il sapore è inquietante.

Una cosa è certa: i Tropea conoscono sicuramente le loro cipolle.

 

 

Cipolla di Tropea: Dove acquistare la qualità al miglior prezzo?

Tenute Conforti in collaborazione con le migliori aziende produttrici di cipolla di tropea, la vende online di altissima qualità al miglior prezzo.

Clicca qui per saperne di più e per acquistare l’originale Cipolla di Tropea.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna allo shop
    Apri la chat
    Hai bisogno di aiuto?
    Ciao posso aiutarti?

    Ti rispondiamo nei seguenti orari:

    Dal Lunedi al Venerdì
    Mattina: dalle 8:30 alle 13:00
    Pomeriggio: dalle 16:00 alle 19:30

    Sabato
    Mattina dalle 8:30 alle 12:00