Peperoncino Calabrese: tutto quello che devi sapere – Guida 2020

Peperoncino Calabrese Guida 2020

Peperoncino Calabrese: tutto quello che devi sapere – Guida 2020


Il Peperoncino Calabrese  è sempre in voga.

Ho notato che la parola “calabrese” che compare con maggiore frequenza nei menu nei nostri ristoranti Italiani, spesso come sinonimo di piccante: salsiccia calabrese, pizza calabrese, pasta alla calabrese …

Cosa hanno in comune questi piatti?

In comune hanno un ingrediente in comune…

Quel piccolo peperoncino affettuosamente noto come peperoncino, e la Calabria ha una certa reputazione nei suoi confronti.

La regione vanta una sana produzione del suo peperoncino calabrese ed è anche sede dell’Accademia Italiana Peperoncino!

 

Peperoncino Calabrese: la storia delle sue origini

Quindi da dove proviene il peperoncino?

In origine, il Nuovo Mondo, dove è stato coltivato per migliaia di anni.

Cristoforo Colombo “scoprì” il peperoncino piccante nel suo primo viaggio in America.

Lo riportò in Spagna e si diffuse rapidamente in tutta Europa.

Il nome botanico per i peperoncini  in generale è capsico dal latino capsa, che significa scatola, molto probabilmente una descrizione del baccello, che ricorda un contenitore.

La parola italiana peperone deriva dalla sua somiglianza speziata con pepe, che si riferisce al pepe (come in nero).

E per confondere ulteriormente le cose, il plurale di peperone (peperone / peperone dolce) è peperoni.

Peperoncino Calabrese Guida 2020


Peperoncino Calabrese: La Spezia dei poveri

Il peperoncino ha preso piede con i ranghi meno abbienti nella nostra società, in particolare nel sud.

Il peperoncino piccante ha apportato una nuova svolta a quella che viene definita la cucina povera.

Era anche usato per preservare la carne, che era particolarmente utile nei climi più caldi senza refrigerazione.

La prevalenza del peperoncino nelle cucine dei poveri portava il suo soprannome, spezia dei poveri.

 


Peperoncino Calabrese: ecco cosa c’è da sapere

Il peperoncino calabrese fiorisce felicemente e piccante nel clima calabrese.

La gente del posto ha un’affinità per il peperoncino, noto in varie aree come il cancarillo, il pipazzu, il pipi vruscente e il diavulillo.

Il peperoncino piccante calabrese ha svolto un ruolo importante nella cucina per secoli e le ricette sono state riconosciute sempre più al di fuori della regione.

Uno dei biglietti “caldi” sulla scena internazionale al momento è la “nduja, un salame piccante e spalmabile creato nella città di Spilinga vicino a Tropea.

La “nduja è fatta con lardo di maiale, guanciale (guancia) e pancetta (pancetta) mescolati con peperoncino calabrese.

La pizza calabrese in Calabria presenterà spesso la “nduja tra i suoi ingredienti.

Un piatto tradizionale della costa ionica calabrese è la sardella o caviale (caviale) calabrese, pesce novello in peperoncino ed erbe aromatiche, una prelibatezza che è stata soppressa commercialmente dal divieto dell’Unione europea di raccolta delle esche bianche.

 

Peperoncino Calabrese: il suo utilizzo in cucina

Il peperoncino calabrese viene utilizzato nella salsiccia e nei salumi, nei sughi per la pasta, nella pizza e nella bruschetta, ma non è sempre abbastanza per chi ha un dente speziato.

Certo, il piccante non è per tutti, nemmeno in Calabria.

Ma per coloro che desiderano aggiungere il sapore piccante alla loro pasta con broccoli o salsa di pomodoro, ad esempio, il peperoncino calabrese si trova sui tavoli come condimento generale: fresco, sott’olio o essiccato.

C’è chi aggiunge un cucchiaio a tutto ciò che mangia.

Non è raro vedere un uomo più anziano infilarsi nella tasca della giacca, tirare fuori un peperoncino da casa e tagliarlo a pezzetti sul piatto.

Per i turisti, il perpeoncino calabrese è scherzosamente confezionato in quella che viene chiamata la bomba calabrese.

La bomba calabrese arriva con una miccia che sporge dal barattolo di vetro riempito con una miscela di verdure tritate finemente inzuppate in una sana dose di peperoncino e olio.

 

Peperoncino Calabrese e l’accademia del peperoncino 

Con la qualità e la popolarità del peperoncino calabrese, non c’è da meravigliarsi che la Calabria sia la sede dell’Accademia Italiana Peperoncino.

Dal suo quartier generale a Diamante, sulla costa nord-occidentale della regione, l’Accademia organizza cene e corsi di cucina incentrati sul peperoncino, pubblica una rivista e ha una biblioteca e un centro sperimentale per la coltivazione del peperoncino.

Ogni anno l’organizzazione organizza il Peperoncino Festival il secondo fine settimana di settembre (da mercoledì a domenica) a Diamante, in Calabria.

Oltre alla presentazione del peperoncino in tutte le sue forme, mostre gastronomiche ed eventi folcloristici, il festival ospita un concorso gastronomico sul peperoncino.

I finalisti si affrontano in una competizione di 30 minuti in cui i peperoni piccanti possono essere domati solo con pane e olio.

 


Peperoncino Calabrese e la tradizionale pasta aglio e olio

Il Festival del Peperoncino ospita anche chef e qualche anno fa lo chef italiano Gualtiero Marchesi, uno dei più famosi in Italia, è stato onorato.

Per l’evento è stata preparata la sua versione di spaghetti aglio, olio e peperoncino.

Ormai questo piatto semplice ma saporito con aglio, olio e peperoncino, spesso montato rapidamente a casa, è abbastanza comune nei menu dei ristoranti di tutto il mondo.

Quindi, come ha fatto questo famoso chef a dare il suo tocco personale al piatto classico?

Curiosamente, allo chef Marchesi piaceva la pasta fredda.

Ha condito la pasta fredda con olio d’oliva, aglio arrostito e peperoncino.

Buon appetito!

 


Peperoncino Calabrese: curiosità nel suo utilizzo

Il peperoncino può essere utilizzato in un numero infinito di ricette, dagli antipasti al gelato.

Piatti innovativi vengono creati continuamente.

Personalmente, adoro la piccantezza duratura del cioccolato super fondente con il peperoncino.

Che ne dici di provare la marmellata di peperoncino o il miele, il peperoncino conservato sott’olio, il peperoncino cremoso, la salsa piccante di pomodoro, l’olio d’oliva peperoncino, salsicce, salumi e formaggi, tonno con peperoncino, torte e biscotti, digestivi e grappe con peperoncino?

Ti faranno battere il cuore…

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello:

Apri la chat
Hai bisogno di aiuto?
Ciao posso aiutarti?